“Vorrei abbracciare il Mare”: poesia di Lilla Omobono


Il cuore non ha barriera alcuna
come un torrente in piena
attraversa ogni frontiera
e al crepuscolo della sera
si ritrova dinanzi al mare.
Vorrei ancora una volta
abbracciare il mio mare,
e di notte, seduta sulla sponda,
il mio lamento cantare.
Con i paesaggi della mia terra
dipingere vorrò melodia
di giallo limone.
Con il Bougainville, di rosso passione,
ne farò un quadro d’autore.
Il cielo, di Mediterraneo azzurro,
sarà mio testimone,
il suo sussurro d’amore,
annienterà le mie pene.
I miei sogni navigheranno
in una barca Tricolore dove
Il mare saprà cullarli e,
nelle pieghe delle sue onde,
d’amore saprà custodirli.
Lilla Omobono

  • i sapori
  • gambino ass