VIDEO. Ludwigshafen, incendio in due stabilimenti Basf dove lavorano centinaia di cattolicesi

 

E’ salito ad almeno due morti accertati il bilancio provvisorio dell’esplosione nell’impianto del colosso chimico tedesco Basf a Ludwigshafen, vicino a Mannheim nel sudovest della Germania. Lo ha reso noto la stessa azienda citata dai media tedeschi. E’ stato ridotto a due da 6 il numero dei dispersi mentre restano confermati 6 i feriti. Le esplosioni – per cui la polizia finora non ha avvalorato la pista terroristica – si sono verificate in due impianti chimici del gigante tedesco Basf, in due città distanti 30 chilometri, Lampertheim e Ludwigshafen. L’incidente che l’ha determinata è avvenuto durante il lavoro a una conduttura che trasporta materiale grezzo. La Basf ha chiesto alla popolazione vicina a Ludwigshafen «di evitare gli spazi aperti e di lasciare chiuse porte e finestre delle abitazioni».

A Ludwigshafen, ricordiamo, vive una nutrita comunità di cattolicesi e in quella fabbrica ve ne lavorano almeno 500.

Cogliamo l’occasione per salutarli tutti, sperando che stiano bene.

  • i sapori
  • gambino ass