VIDEO.Cattolica Eraclea commemora il giornalista Giovanni Rizzuto, capo redattore del Giornale di Sicilia

ARTICOLO DI CALOGERO GIUFFRIDA – VIDEO DI LIBORIO BUTERA

“A Giovanni Rizzuto, giornalista acuto e uomo semplice, che ha dato lustro alla sua Cattolica Eraclea. Ad imperitura memoria, l’amministrazione comunale pose. Addì 4 agosto 2012”.

Con questa frase incisa su una lapide di marmo e incastonata all’ingresso del centro polivalente per i giovani e il lavoro di contrada Zubbia a lui dedicato viene ricordato a perenne memoria il giornalista Giovanni Rizzuto, caporedattore centrale del Giornale di Sicilia, scomparso prematuramente a 61 anni lo scorso 29 marzo stroncato da una terribile malattia.

La lapide dedicata al “giornalista galantuomo”, benedetta ieri dall’arciprete don Nino Giarraputo, è stata scoperta alla presenza di autorità civili e militari, di amici e parenti, dal sindaco di Cattolica Eraclea Nicola Termine e dal sindaco di Palermo Leoluca Orlando: “Di Giovanni Rizzuto tutti hanno detto che era un grande giornalista. Ed è vero. Quel che non è stato ancora raccontato che era un uomo che viveva nella sobrietà ed era anticonformista allo stesso tempo. Che amava il confronto senza gridare e senza paura. Lui sussurrava. Vorrei che oggi Palermo avesse altri Giovanni Rizzuto che sussurrano idee e ragionamenti”, ha detto Orlando annunciando un’iniziativa dedicata all’ex capo redattore del Giornale di Sicilia anche nel capoluogo di regione.

Giovanni Rizzuto
FOTO DI CALOGERO GIUFFRIDA
Dopo la scopertura della lapide convegno nella chiesa del Purgatorio, in piazza Roma, dove è stata ricordata la figura del cronista. Sono intervenuti, tra gli altri, il sottosegretario del ministero alla Salute, Adelfio Elio Cardinale, il deputato nazionale Angelo Capodicasa, il condirettore del Giornale di Sicilia, Giovanni Pepi, il giornalista Italo Cucci, il direttore dell’agenzia di stampa Italpress, Gaspare Borsellino, che nell’occasione ha presentato un corso di giornalismo per ragazzi dedicato a Giovanni Rizzuto, “perché di Giovanni – ha detto Borsellino – resti una traccia visibile e concreta. E magari qualcuno ne raccolga il testimone”.

Hanno preso la parola per ricordare Rizzuto anche il medico Pietro Leo, il presidente dell’ordine dei medici di Agrigento Giuseppe Augello. Presenti il vice prefetto di Agrigento, Nicola Diome, il capitano della compagnia dei carabinieri di Agrigento, Giuseppe Asti, il colonnello Massimo Sobrà comandante provinciale della guardia di finanza.

L’iniziativa, alla quale hanno partecipato anche i colleghi del Giornale di Sicilia che hanno lavorato con Giovanni Rizzuto e che ne hanno il ricordo di un grande professionista e un uomo semplice che ha dato tanto al giornalismo siciliano, è stata promossa dall’amministrazione comunale di Cattolica Eraclea con la collaborazione della Pro Loco cittadina presieduta da Giacomo Spoto.

“Noi vogliamo – ha detto il sindaco Nicola Termine – che i nostri ragazzi crescano ricordando che prima di loro qualcuno partendo da Cattolica Eraclea ha realizzato il sogno della sua vita, esaltando le sue radici”.

I VIDEO DELLA MANIFESTAZIONE REALIZZATI DA LIBORIO BUTERA

L’intervento del sottosegretario Elio Cardinale


ITALO CUCCI



LEOLUCA ORLANDO



GIOVANNI PEPI – direttore del GDS

  • i sapori
  • gambino ass