Scrive Nino Miceli su Girgenti Acque e solleciti di pagamento di bollette di anni precedenti

Girgenti Acque, come far pagare ai cittadini 2 volte(almeno) la stessa bolletta.

Proprio in questi giorni sono arrivate ( come nel mio caso) o arriveranno solleciti di pagamento di bollette di anni precedenti e solleciti per il pagamento di eccedenze per alloggi disabitati da svariati anni. A pensar male pare che ci sia in atto un tentativo di fare cassa in maniera indiscriminata, minacciando sospensioni del servizio di erogazione qualora non si provveda al pagamento di quanto già precedentemente pagato. Nel mio caso in particolare mi chiedo, qualora non fossi stato in grado per qualsiasi motivo (smarrimento della ricevuta, etc) di dimostrare l’avvenuto pagamento( 657,95 €uro per gli anni 2010 e 2011) cosa sarebbe successo? Con molta probabilità, dopo molti pellegrinaggi nella sede della Girgenti Acque ( chiamarli telefonicamente è umanamente impossibile), sarei stato costretto a “RIPAGARE” quanto già precedentemente pagato. Mi chiedo ancora, quanti solleciti di pagamento per bollette già pagate ha inviato la Girgenti Acque? Quante somme sono state riscosse in maniera “illegittima”, per usare un eufemismo ? Poco importa se nei solleciti la Girgenti Acque tenga a precisare ” qualora il pagamento fosse già stato eseguito La invitiamo a ritenere nullo il presente sollecito scusandoci per il disguido”, il danno è già stato fatto. Quante persone anziane hanno già ricevuto questi solleciti? In quanti sono in grado di esibire la ricevuta dell’avvenuto pagamento? Siamo di fronte molto probabilmente ad una manifesta incapacità di gestire un servizio di si tale importanza o, cosa ancor più grave, ad un tentativo maldestro di riscuotere somme già precedentemente pagate ( forse per foraggiare CdA, Presidenti, impiegati e compagnia bella facenti parte di questi carrozzoni voluti dalla mala- politica). Spero e mi auguro che le domande che mi pongo quale privato cittadino, se le pongano anche le Autorità preposte alla salvaguardia del cittadino dai sorprusi e dalle “pratiche illegittime” messe in atto sia da Enti pubblici sia da SpA quali la Girgenti ACQUE.

Nino Miceli