Rinnovo concessione cimiteriale. La minoranza: “Tariffe esose ed esagerate”

Giunge notizia da cittadini allarmati e preoccupati che da codesta amministrazione Termine sono state inviate centinaia di richieste di pagamento per il RINNOVO DEL CANONE CIMITERIALE con tariffe esose ed esagerate: venti volte più alte di quelle vigenti e dieci volte più alte della più cara d’Italia.

Tutto ciò ha destato sorpresa ed indignazione perché questa amministrazione, nell’intento di fare cassa mettendo ancora una volta le mani in tasca ai cittadini, come già fatto nel caso dell’addizionale Irpef, ha applicato una TARIFFA (stabilita con delibera di Giunta n. 12 del 01/02/2003), non solo ingiusta ed immorale, perché irrispettosa dei nostri defunti, ma soprattutto NON PIU’ VALIDA. Infatti grazie ai partiti di opposizione dell’allora Giunta Aquilino, QUELL’AUMENTO DELLA TARIFFA E’ STATO SOSPESO CON DELIBERA DI GIUNTA N. 44 DEL 01/06/2005
Dobbiamo dedurre che questa amministrazione dimentica (!?!) non solo che l’aumento delle tariffe non può essere retroattivo ma, cosa ancora più grave, che il provvedimento in questione è stato sospeso nel 2005!

Alla faccia del tanto declamato interesse dei cittadini!
Per i motivi sopra esposti, si chiede quindi a questa amministrazione:
1) IMMEDIATO RITIRO DELLE RICHIESTE DI PAGAMENTO GIA’ INVIATE;
2) CONVOCAZIONE DI UN CONSIGLIO COMUNALE STRAORDINARIO, URGENTE E APERTO ALLA CITTADINANZA, per rispondere dell’abuso perpetrato nei confronti della cittadinanza (vivi e morti), a cui si dovrà chiedere scusa per il disagio arrecato e le preoccupazioni create.
INVITIAMO I CITTADINI A SOSPENDERE IL PAGAMENTO DI QUESTO INGIUSTO BALZELLO PERCHE’ NON DOVUTO FINO A CHE LA QUESTIONE NON SARA’ PUBBLICAMENTE CHIARITA.
L’opposizione consiliare fa presente che si sente fortemente investita della delicata questione e se ne farà carico non solo in Consiglio Comunale ma anche in tutte le Sedi Competenti.

Consigliere Comunale
Capogruppo della Minoranza
Liboria Amato

  • i sapori
  • gambino ass