PONTE VERDURA. Interrogazione parlamentare On. Moscatt sulle misure adottate e da adottare

Col protrarsi dei problemi legati alla piena fruibilità del viadotto Verdura, nonostante l’accessibiità risulti in parte sbloccata da qualche settimana, il parlamentare del Partito democratico Antonino Moscatt ha presentato un’interrogazione indirizzata al Ministro dell’Interno Anna Maria Cancelleri, al Ministro delle infrastrutture e dei trasporti Corrado Passera, al Ministro dell’ambiente Corrado Clini ed al Ministro della salute Renato Balduzzi.
Interrogazione elaborata proprio a seguito dell’assemblea pubblica dei cittadini, dei rappresentanti delle istituzioni e dei sindacati delle associazioni del territorio, avvenuta lo scorso ventisette marzo presso il Comune di Ribera. In quell’occasione Moscatt fu l’unico parlamentare presente, anche se l’invito era esteso a tutta la deputazione nazionale, intervenendo al dibattito con la promessa di dar voce ai reclami ed ai problemi della comunità del luogo.
Proprio in quella sede, infatti, emerse la vitale esigenza di interventi urgenti e straordinari al fine di scongiurare il definitivo collasso dell’economia locale già mortificata dalla pesante crisi.
Moscatt nel corso della sua interrogazione parlamentare chiederà “quali misure siano state adottate e quali lo saranno nel futuro, per poter intervenire immediatamente per il ripristino della originaria viabilità nelle condizioni di sicurezza e fruibilità da parte di tutti i cittadini nonché quali inziative siano in programma per il supporto all’economia locale rimasta danneggiata dal crollo del viadotto. Ed inoltre, quali misure siano in programma per la verifica degli altri ponti al fine di scongiurare i ripetersi di eventi simili”.

  • i sapori
  • gambino ass