POESIA – “Per i cari defunti”

di Bagur

Nel silenzio di un tiepido sole
La gente nuova va l’antica
A ricordare
Per i Morti non servono parole
Ma l’affetto di chi un giorno li amò
un cero, un fiore…
Piccoli segni di un mondo che fu.
E mentre i pini svettano al sole
Aleggia la speranza che predicò Gesù!
Là nella pace, dove tutto tace e giace,
dove ogni forma si spiana orizzontale ,
solo là si capisce ciò che veramente vale.
Bagur.

  • i sapori
  • gambino ass