Poesia :”Non senza un motivo, senza un perché” (di Jerry Scalici)

Seduto al bar sorseggio un caffè corretto,
mentre fuori tira un vento forte che mi ricorda nostalgici e repressi ricordi.

Il giornale aperto a casaccio qui sul tavolo propone notizie mai nuove,
di soliti volti, di solite storie.

La vita si ripete e con essa, tutto quanto:
stupide illusioni sono a volte i ricordi che teniamo dentro il cuore,
senza motivo, senza un perché.

Il corso dei giorni ha preso il largo lungo mete mai raggiunte,
vittime soltanto di un olocausto del cuore.

Gli occhi miei guardano lontano,
oltre queste mura intrise di fumo e il chiasso della gente,
di quei sorrisi ipocriti, di chi non ha mai capito niente.

Nessuno sa cosa penso mentre annoto brevemente queste poche parole,
riflessioni che l’Anima mia tramuta in poesia,
di quei giorni di scellerato Amore, quasi pazzia.

Finito il caffè, riprenderò la mia strada
lungo quei giorni che vivrò appieno, credendo in me stesso,
ma non senza motivo, senza un perché.