Per Nino Renda: poesia di Angelo Guaragna

Poesia dedicata a Nino Renda (scomparso il 24 gennaio 2013) grande sindaco comunista rinnovatore del mio paese e persona molto perbene

Ci tenevo molto a salutarti
quasi a presagire il triste evento,
ora non mi rimane che un intento,
con semplici parole ricordarti

Campione di pudore e di schiettezza
e di grandi idee e di passione,
al tavolo di un bar o in sezione
ne davi sempre prova con fierezza.

Non ci si vedeva ormai da tanto
ma i ricordi non si sono impolverati
penso ai tanti discorsi accalorati
e a quella veglia, a quando abbiamo pianto.

Ai giorni spensierati lì a Palermo
e a quel comizio in piazza con Occhetto
ti ho visto dissentire con rispetto
e far dell’amicizia un punto fermo.

Amico, guida, giusto ed apprezzato
fragile, però mai oscillante
sanguigno, dallo sguardo ammaliante
dispiace non averti più incontrato.

Nino, questo ricordo ti è dovuto
e so che dai tanti amici è condiviso,
penso a quel tuo timido sorriso
e col più grande affetto ti saluto.

(a.g. Settembre 2013)

  • i sapori