‘Pensiero che martella’: poesia di Lilla Omobono

Sapessi le volte che
ho sognato di essere
da te cullata
e dalla tua bianca e
sincera spuma bagnata.
Immersa nel dolce andirivieni
delle tue onde
o camminare sul litorale
e mai allontanarmi
dalle tue sponde.
Non m’importa di non aver
girato la terra intera
al mio ritorno,
vorrei non fosse
una delusione
e sentirmi straniera
Vivo per questo sogno
e’ un pensiero che martella
e non smettera’ fino
al momento che da te verro’
Italia, amata terra mia bella.

Lilla O.