NEW YORK. Il cattolicese Carmelo Scalia con Vito Antuofermo, grande pugile del passato


Vito Antuofermo è stato un grandissimo pugile. Quando aveva dieci anni, la sua famiglia emigrò dalla provincia di Bari agli Stati Uniti, qui in Antonio Nacque la passione della boxe, quando la gloria della “nobile arte” non era stata ancora “offuscata” da altri sport di squadra.

Da dilettante vinse il Golden Gloves nel 1970. Nel 1971 entrò nei professionisti e si fece conoscere battendo fior di campioni come Emile Griffith, Denny Moyer, Eckart Dagge e Benny Briscoe. Nel 1979 conquistò il titolo mondiale dei pesi medi, battendo a Montecarlo l’argentino Hugo Corro.

Grazie all’amico Carmelo Scalia, noto ristoratore cattolicese a New York, ritratto nella foto con il grande pugile, noi di CEO vogliamo ricordare un uomo che emigrando con la sua famiglia da una Puglia povera, riuscì ad affermarsi in uno sport difficilissimo come quello della boxe.

  • i sapori
  • gambino ass