“Natale” poesia di Bagur

Sento ancora nell’aria un suon di ciaramelle
Venir da un tempo antico e lontano,
quando bambini, tenendoci per mano,
correvan felici :capelli al vento
e gli occhi in alto verso le stelle,
alla ricerca di “Peppe Nano”,
per strade e stradette, viuzze e cortili,
ogni tanto offrivan biscotti mani gentili…
Che sapori, che odori ritornan sempre a NATALE!…
E’ così, come intona una bella canzone:
“Certi amori ti lasciano un’emozione per sempre
MOMENTI CHE RESTANO NEL CUORE E NELLA MENTE!

Bagur

  • i sapori
  • gambino ass