1969-Una grande edizione della festa della matricola. Veglione di fine anno

Poesia – LA MISS

Solo una breve attesa ed ha scoperto
che le speranze sono andate a fondo
ma lo aveva intuito in un secondo
che lo spiraglio non si sarebbe aperto.

E poteva rimediare la serata
al disarmante balbettio in piazza?
Ormai c’è la musica che impazza,
ascolterà qualche canzone amata.

Proprio nel gran finale della Festa
una pillola non dolce da ingoiare,
forse non era ora di approdare?
Non gli sembrava tempo di tempesta.

E si suona e si balla, è un momentaccio.
dopo i preparativi scrupolosi,
certo i New Condor sono favolosi,
ma lui continua ad essere di ghiaccio,

e poi si eleggerà la reginetta
lasciandone tantissime scontente
ma che gli importa! la sua miss è assente
magari. . . .è sulla Luna che lo aspetta.

Cattolica E. 31.12,1969 A.Guaragna