La leggenda dell’uomo che ballava con gli angeli, il nuovo libro di Gioacchino Rosario Calderaro

‘‘Le parole in La leggenda dell’uomo che ballava con gli angeli dipingono vere e proprie tele dense di colori ed ombre, in cui ogni scena è contraddistinta da intense e particolari sfumature.’’

La vicenda si svolge nella città di Capobianco nell’estremo sud della Sicilia, nel mese di Maggio. Qui si svolge il campionato internazionale di “Tango, esclusivamente argentino”.

I protagonisti sono Victorio Mendez (il Maestro, l’uomo che balla con gli angeli) il più grande ballerino di tango argentino di tutti i tempi, e Veronica Dessì una delle più grandi ballerine di tango argentino, presidente del comitato organizzatore.

Ventidue anni prima Victorio e Veronica avevano partecipato come coppia a questa stessa manifestazione ma al momento della premiazione il ballerino scomparve nel nulla.

Ora Victorio si presenta al cospetto di Veronica chiedendo di essere abbinato a una specifica coppia finalista. Sebbene gli abbinamenti siano estratti a sorte Veronica, nel timore che Victorio possa sparire nuovamente, imbroglierà pur di accontentarlo.

Una domanda assilla Veronica: perché Vic è riemerso dal passato?

In un gioco di continui rimandi tra l’intensità del ballo e quella della vita fuori della pista prende forma un romanzo che regala momenti di rara intensità emotiva.

Cliccando qui è possibile acquistare il libro

Gioacchino Rosario Calderaro nasce a Canicattì (AG) il 06/01/1945. Risiede in Cattolica Eraclea (AG). Pochi mesi dopo la sua nascita i genitori si trasferiscono in Sardegna e precisamente a Carbonia (CA) dove il padre trova impiego nelle miniere di carbone del Sulcis. Infanzia comune ai ragazzi della sua stessa età. Consegue il diploma di Ragioniere e Perito commerciale presso l’Istituto G.M. Angioy della stessa città. Per ragioni di lavoro il padre viene trasferito ad Agrigento e qui vi dimora con tutta la famiglia. Rosario si iscrive in Economia e Commercio all’Università di Palermo ma non conseguirà la laurea in quanto trova presto lavoro presso un’importante Azienda commerciale. In seguito lavorerà presso una rilevante impresa metalmeccanica ed infine si impiegherà in una Società edile specializzata nelle costruzioni di edifici residenziali. Nel frattempo si sposa e ha tre figli. Forte dell’esperienza maturata, nel 1980 decide di indirizzarsi verso la libera professione. Si iscrive all’Ordine dei Ragionieri commercialisti di Agrigento e avvia uno studio di Commercialista e Consulenza del lavoro. Attualmente i figli hanno ampliato detto studio costituendo uno “Studio associato di Commercialisti e Legale” essendosi abilitati sia alla professione di Commercialista che di Avvocato.   Ha scritto tre romanzi e un libro di racconti. Saltuariamente continua a scrivere…

  • i sapori
  • gambino ass