‘La grande Speranza’, poesia di Baldo Gurreri

poesia di Baldo Gurreri

Venerdì Santo, prima di sera
muore il Signore ed è primavera.
Nell’aria e dintorni profumo di viole,
vincendo la morte, risorge il Signore,
lasciando a tutti la GRANDE SPERANZA:
la vita non cede con la nostra mancanza!
Suonate campane, suonate a distesa
la morte è vinta,è rimasta offesa!
E mentre Gesù va incontro a Maria,
un suono argentino invade la via:
scampanellando in braccio ai papà,
una schiera d’angioletti e “san michele”
festeggia l’Incontro tra Gesù e Maria.
Squillate campane il vostro din don da
suonate a festa,suonate a distesa
la morte è vinta, la morte è offesa.
Giorno di Pasqua, giorno felice,
il mondo s’inonda di nuova luce:
per tutti ci sia SERENITA’ E PACE!!!

  • i sapori
  • gambino ass