Istituto Contino, progetto “Educazione alla legalità’”

il Comandante della Stazione dei Carabinieri Liborio Riggi.

Nell’ambito del progetto “Educazione alla legalità” nei giorni 28 e 29 marzo, nell’aula Magna dell’Istituto Comprensivo “Ezio Contino” di Cattolica Eraclea, gli alunni della scuola secondaria di I grado hanno incontrato il Comandante della Stazione dei Carabinieri M.llo Liborio Riggi.

Nel ringraziare l’Arma dei Carabinieri nella persona del M.llo Riggi, il Dirigente Scolastico Prof. Domenico Tuttolomondo si è soffermato sull’importanza della collaborazione tra le due istituzioni al fine di formare le nuove generazioni, in modo da preparare uomini e cittadini responsabili . Proprio i giovani, i ragazzi di oggi devono essere “portatori” di legalità.

Essi devono far sentire la propria voce, farsi carico di un impegno diretto e costruire una società più sana, dalla quale sia bandita per sempre ogni forma di illegalità

Il referente Prof. Giorgio Aquilino ha sottolineato che l’incontro con le istituzioni presenti nel territorio rappresenta solo una tappa di un percorso che da anni ha impegnato la scuola in attività e iniziative atte a sviluppare e rafforzare sempre più una forte coscienza etica. Infatti, la scuola ha avuto l’onore, negli anni passati, di accogliere i Procuratori capo di Agrigento Dott. Ignazio De Francisci e Giovanni Miccichè, il Comandante della Polizia Stradale Col. La Porta, il Questore di Agrigento Fulvio Della Rocca, il Presidente del Tribunale di Agrigento Dott. Aldo Seminerio Lo Presti, il Comandante della Polizia Municipale di Cattolica Eraclea Cap. Pasquale Campisi, il Comandante della Stazione dei Carabinieri di Cattolica Eraclea Fabio Natale ed altri ancora.

La scuola, oltre che istruire, educa; ed educare significa anche mettere ordine nelle idee. Se l’alunno è aiutato a porre in ordine le informazione che ha di una cosa, egli imparerà ad usare la ragione. Avrà presto una sua idea di ciò che è bene e di ciò che è male.

Se lo scopo della società (e lo è senz’altro) quello di consentire a tutti i cittadini di crescere interiormente e fisicamente, partecipare alle decisioni comuni, ecco che un cittadino, abituato a pensare ed a ragionare, sarà il primo maestro di se stesso e, ancora, portatore di valori positivi quali quello della legalità.

Il M.llo Riggi ha introdotto il suo intervento con un filmato sulle varie e numerose attività dell’Arma dei Carabinieri: dalla prevenzione alla repressione, dall’assistenza in caso di calamità al mantenimento della pace.

Indi ha efficacemente interloquito con i ragazzi che hanno mostrato molto interesse sulle devianze giovanili, sul bullismo, sulla droga, sulla segnaletica stradale, ecc.

Infine gli alunni hanno compilato un breve questionario avente per oggetto le considerazioni personali sull’incontro con l’Arma dei Carabinieri.

dal sito della scuola

  • i sapori
  • gambino ass