INIZIATIVE/ “Ma il mare non vale una cicca?” Al via la seconda edizione, raddoppiano i numeri

Il 7 e 8 agosto torna la campagna nazionale di Marevivo contro l’abbandono dei mozziconi in spiaggia.

Sono oltre 30 le spiagge della Sicilia interessate dalla distribuzione di posacenere portatili.

L’associazione ambientalista Marevivo, in collaborazione con JTI – Japan Tobacco International – lancia la seconda edizione della campagna “Ma il mare non vale una cicca?”, con il patrocinio del Ministero dell’Ambiente e del Corpo delle Capitanerie di Porto e con il supporto del SIB – Sindacato Italiano Balneari.
Dopo il successo della prima edizione nel 2009, con 40.000 posacenere distribuiti su 100 spiagge e marine in tutta Italia, il 7 e l’8 agosto in più di 250 spiagge italiane, dal Friuli alla Puglia, dalla Sicilia alla Liguria, Marevivo offrirà 80.000 posacenere tascabili, lavabili e riutilizzabili, accompagnati da un opuscolo informativo.
La campagna ha l’obiettivo di contrastare l’abitudine di disperdere nell’ambiente i mozziconi di sigarette e di sollecitare comportamenti eco-sostenibili.
In Italia ci sono circa 12 milioni di fumatori: considerando un consumo medio di 15 sigarette al giorno a persona, vengono “prodotti” circa 180 milioni di mozziconi al giorno, 66 miliardi ogni anno (fonte Istituto Superiore Sanità), parte dei quali dispersi nell’ambiente. Più in generale, migliaia di rifiuti vengono abbandonati sulle spiagge o gettati in mare per distrazione, disinteresse e spesso per l’assoluta inconsapevolezza delle conseguenze che ne possono derivare. I mozziconi di sigarette, con il loro contenuto di catrame e nicotina e il filtro, che impiega da uno a cinque anni per degradarsi, ammontano al 37% dei rifiuti raccolti nel Mar Mediterraneo (fonte UNEP – Programma per l’Ambiente delle Nazioni Unite).
In provincia di Agrigento saranno 8 gli stabilimenti balneari che parteciperanno all’iniziativa e precisamente:

Agrigento Lido Atrs Nettuno (1039)
San Leone: Spiaggia libera di San Leone
Isola di Lampedusa – Area Marina Protetta Isole Pelagie: Spiaggia della Guitgia
Isola di Lampedusa – Area Marina Protetta Isole Pelagie: Spiaggia di Cala Croce
Cattolica Eraclea: Spiaggia libera Eraclea Minoa
Siculiana Marina Spiaggia libera di Siculiana
Realmonte: Spiaggia libera di Capo Rossello
Montallegro: Spiaggia libero di Bovo Marina

In particolare è opportuno sottolineare l’importanza del coinvolgimento, in tale campagna di educazione ambientale, delle spiagge di Eraclea Minoa, Siculiana, Capo Rossello e Bovo Marina, fortemente voluto ed ottenuto dalla Delegazione di Agrigento dell’Associazione Marevivo, che si inserisce appieno nella più ambiziosa e lungimirante ipotesi di istituzione di un’Area Marina Protetta fra Scala dei Turchi e Foce del Fiume Platani al fine di proteggerne la biodiversità, di valorizzarne il patrimonio ambientale, naturalistico e paesaggistico e di contribuire allo sviluppo sostenibile dell’economia locale.
A tale progetto sta lavorando con passione e dedizione proprio la Delegazione agrigentina dell’Associazione Marevivo, unitamente alla Cooperativa Green Life, all’Unione dei Comuni di Bovo Marina, Eraclea Minoa, Torre Salsa e Scala dei Turchi e in collaborazione con il Ministero dell’Ambiente.

Associazione Ambientalista Marevivo
Delegazione provinciale di Agrigento