In Italia ormai si “gioca” a “Guardie e Ladri”

Si fa un gran parlare di lotta all’evasione fiscale che sicuramente andra’ a colpire semplicemente “i poveri diavoli” che tra iva , irperf, irap, ici, spazzatura, inps(e si potrebbe continuare allinfinito) non sanno come fare per equilibrare i loro bilanci e cosi , ogni tanto, evitano gli scontrini. Ma i veri evasori ed elusori non verranno mai toccati perchè costoro giocano a “guardie e ladri”. E i veri ladri faranno da “guardie” a noi. Le notizie di questi giorni sono eclatanti: deputati, onorevoli, giudici, politicanti, intere amministrazioni comunali, regionali, provinciali vengono alla ribalta per truffa, ass. a delinquere, frode fiscale, abuso di potere e tanto altro ancora. Come si fa a fidarci di costoro? E questo Monti chi è? La situazione è davvero paradossale. Un branco di ladri è stato capace di mettere LA NOSTRA ITALIA IN GINOCCHIO: hanno arruffato a piu’ non posso(dal piu’ piccolo al piu’ grande)ed ora continuano a spremerci come limoni. Se uno di loro viene scoperto non succede nulla, tanto poi viene reintegrato . Se invece un povero diavolo viene scoperto con le mani nel sacco sono cavoli amari. Altro che democrazia…..! Quei poveri eroi che hanno dato la loro vita per liberare l’ITALIA dallo straniero si staranno rivoltando nella tomba, perche’ mai avrebbero creduto che i veri borboni sono rimasti dentro casa. Appena si è accennato di toccare i loro vitalizi , hanno minacciato di dimettersi come se le loro presenze fossero indispensabili. Ma naturalmente toccano con facilita’ i vitalizi dei poveri diavoli, tanto questi ultimi non minacciano nessuno. Come riusciamo a tollerare che uno di loro percepisce circa 30 mila E. al mese oltre alla mensa gratis, alle escort e alle auto blu’ e a tutto il casino che li contorna? Mentre noi non li guadagniamo nemmeno in un anno? Il giornalista G. Antonio Stella ha preso a modello di inefficienza il comune di Montallegro, ma di questi comuni ce ne sono moltissimi: si potrebbe affermare che tutti i comuni operano cosi. Assegnare molte dirigenze è un modo per compensare determinati elettori. Ormai questa scorrettezza è diventata ordinaria amministrazione: per non parlare ,poi, delle consulenze interne ed esterne. E guarda caso , quasi tutti i comuni hanno problemi di bilancio e per evitare il dissesto aumentano le tasse ai poveri diavoli. Veramente mostruoso: si è perso il senso della misura, si è persa la DIGNITA, sempre che questa ci sia mai stata.

  • i sapori
  • gambino ass