Il professore Baldo Gurreri va in pensione e dedica una poesia ai suoi ex alunni

ADDIO ALLA SCUOLA
ALLE CLASSI IIIB, VB E VA

Forse verrò furtivo per vedervi entrare a scuola
Per udir poi dalle finestre
Le vostre voci, dei prof. e delle maestre
Che come musica scenderanno in core
O quando uscirete correndo festosi,
al suon della campanella
perché ora la giornata si fa più bella!
E chiudendo gli occhi mi ritroverò con voi.
Ma sarà solo un momento, una dolce illusione
come le note nostalgiche di una canzone
E fermerò il tempo dolcemente
Per potervi ricordare:
Quanti visi, quanti, quanti momenti
Che tornano in mente…
Ho voluto bene a tutti: a”questi” e a “quelli.
Ma voi che siete stati gli “ultimi” sarete i “primi”
Perché sarete i ricordi più vivi e più belli!

Bagur.

  • i sapori
  • gambino ass