“Il mio paese crolla, piange e muore”. Poesia di Angelo Guaragna

Il mio paese...

di Angelo Guaragna

Il mio paese crolla !
piange e muore.
Lo dicono i resti , i volti delle madri,
e l’assenza di speranza nei giovani
andati quasi tutti via.
Il mio Paese non sogna più.

Non biancheggia più di mandorleti fioriti,
e di finissimo sale,
nè del candido vocio di ragazzini
numerosi, vispi e scorrazzanti
dietro ad un pallone per le vie o nelle piazze.
Il mio Paese brancola nel buio………

Il suo mare azzurro è nervoso
e certe notti fa le bizze.
Il mio Paese ha perso le tracce
dei suoi uomini migliori.
Lo domina un meraviglioso Calvario;
E allora può risorgere !

(A.G. Gennaio 2015)

  • i sapori
  • gambino ass