Il Ministero dello Sviluppo economico boccia le trivellazioni nel Canale di Sicilia

Il ministero dello Sviluppo economico ha respinto l’istanza della societa’ Petroceltic Italia Srl, per la ricerca di idrocarburi nelle acque territoriali siciliane. Tra i motivi ostativi all’accoglimento dell’istanza, il ministero cita la nota della Regione siciliana del settembre scorso che esprime “la netta contrarieta’ al rilascio di autorizzazioni di idrocarburi nel mare Mediterraneo nelle vicinanze dell’isola”. Le stesse motivazioni e la stessa mozione regionale potrebbe essere utilizzata anche per respingere l’istanza presentata dalla san leon energy che vorrebbe trivellare nel mare dinanzi sciacca, menfi e selinunte.

“Il rigetto dell’istanza da parte del ministero – evidenzia l’assessore regionale Sparma – e’ la conferma che il governo regionale aveva ben individuato ed evidenziato la problematica legata alle trivellazioni off-shore approvando una delibera, nello scorso mese di luglio, che esprimeva una chiara e netta contrarieta’ al rilascio dei permessi di ricerca nel territorio siciliano”. Il tam tam su internet, tv e giornali ha permesso che sulla vicenda non calasse l’attenzione della società civile.

fonte:sciaccaonline.it