“Il dramma di una famiglia povera”, risposta del sindaco Cosimo Piro

FOTO
il signor Giovanni Cipolla
sindaco
sindaco Cosimo Piro

In riscontro al comunicato apparso su
cattolicaeracleaonline e su comunic@lo, relativo al Signor Cipolla Giovanni, mi
preme precisare che il sottoscritto non è stato sentito dall’autore dello
stesso e pertanto non gli poteva “far sapere che non ci sono soldi per aiutare
il Signor Giovanni Cipolla”.
Il Signor Cipolla, di cui il sottoscritto, sia a titolo personale che come Sindaco, ha grande rispetto per le sue alte qualità morali e personali, qualità che taluni(fortunatamente pochi) purtroppo hanno
perso o non hanno mai avuto, si è rivolto qualche giorno fa all’Ufficio
Assistenza di questo Comune per il pagamento di una bolletta per l’energia
elettrica. L’Ufficio composto e diretto da personale qualificato , provvisto di
grande sensibilità nel valutare e risolvere le problematiche dei “veri poveri”
mi ha sottoposto il caso ed il sottoscritto tempestivamente ha disposto l’
intervento urgente e straordinario per provvedere al pagamento che, con
altrettanta tempestività, è stato disposto dal dirigente con determinazione n.
86 del 21/07/2009 e pagato dall’Economo.
Non mi meraviglia la disinformazione che si è voluta dare e l’uso distorto di una notizia non vera. Pur tuttavia
apprendo che alla moglie del Signor Cipolla è stata sospesa la pensione perché non si è presentata alla visita di revisione e, a tal uopo, ho concordato il rientro dalle ferie dell’Assistente Sociale per attivare tutti gli interventi necessari ad assistere la famiglia Cipolla, ivi compresi quelli relativi al ripristino della pensione ed all’eventuale pagamento per i servizi primari e necessari non pagati e non a conoscenza di questo Comune.

Il Sindaco Arch. Cosimo Piro

  • i sapori
  • gambino ass