CALCIO/ Il Cattolica si impone sulla capolista Sciacca per 1 a 0

Missione Compiuta per i ragazzi di Mister Tutino che infliggono la prima sconfitta stagionale per la capolista Sciacca, con il risultato di 1-0. Da segnalare subito la stupenda cornice di pubblico con i nostri ultras che hanno dato uno straordinario spettacolo audio-visivo. Il Cattolica si schiera con un 4-4-1-1 con Renda tra i pali difesa con A.Termine, Oliveri, Stagno e Catanese centrocampo con Veneziano Broccia, A.Catania, Tutino e G.Catania; e Trinci alle spalle dell’unica punta Borsellino. Fin dai primi minuti è chiaro quello che sarà il copione di tutta la partita: il Cattolica comanda il gioco, lo Sciacca ordinato difende un utilissimo pareggio ai fini della classifica. I ragazzi si battono come leoni e tengono gli avversari nella propria metà campo concedendo solo un tiro dalla lunga distanza di Carlino neutralizzato da Renda.

Nel secondo tempo mister Tutino inserisce a centrocampo Gero Termine per Borsellino, spostando Veneziano Broccia al centro dell’attacco e mettendo Tutino dietro il tridente completato da Trinci e Gabriele Catania. La mossa paga bene perchè Tutino tra le linee infastidisce l’attenta difesa neroverde e sfiora al 50′ la traversa con un bel tiro da lontano. Sempre Tutino qualche minuto dopo sfiora il gol direttamente da calcio d’angolo, e nella conseguente mischia nessuno degli avanti amaranto riesce ad insaccare a porta quasi sguarnita.

Il Cattolica accerchia sempre più gli avversari nell’area di rigore riuscendo ora a sfondare anche nelle fasce laterali, mostrando un calcio semplice e spettacolare nelllo stesso tempo, il gol è nell’area e arriva al minuto 84. Stagno batte un calcio di punizione dalla sinistra a circa 35 metri dalla porta, lo spiovente viene intercettato da uno spettacolare colpo di tacco di Gianluca Veneziano Broccia che lascia il portiere avversario immobile e dopo qualche secondo di incredulità fa esplodere lo stadio. Dopo qualche minuto lo stesso Broccia e Trinci fanno spazio a Gambino e Liborio Miceli. All’88′ tremiamo quando dopo un lancio da metà campo Carlino si presenta tutto solo davanti a Renda ma al momento del tiro arriva la miracolosa chiusura di Nino “freccia” Termine: un’azione difensiva che vale un gol. Dopo cinque interminabili minuti di recupero arriva il triplice fischio che sancisce la vittoria e la superiorità del Cattolica su un avversario di tutto rispetto e che è stato coprotagonista di una partita che certamente meritava ben altri palcoscenici di una Terza Categoria.

Cominciano i festeggiamenti negli spogliatoi e in tutti noi scende una consapevolezza: per questi Leoni non ci sono traguardi irraggiungibili, col cuore AMARANTO e l’impegno possiamo tutto. FORZA CATTOLICA!!!

dal sito asdcattolicaeraclea.it

  • i sapori
  • gambino ass