Il campanile sarà demolito. Ecco il comunicato ufficiale

Come preannunciato qualche giorno fa dal sindaco Piro, ieri mattina si è svolto un vertice al comune per decidere le sorti della chiesa Madre in particolare del campanile. La decisione è stata presa, il campanile verrà demolito.
Ecco il comunicato ufficiale pubblicato sul sito del comune.

“Si è tenuta, oggi 14 ottobre 2010, su convocazione del Sindaco di Cattolica Eraclea, una conferenza di servizi sulla questione del campanile della Chiesa Madre alla quale hanno partecipato i progettisti e la direzione dei lavori presenti Arch. Gaetano Renda, Arch. Violante Lorenzo, Ing. Tornabene Giuseppe (incaricati dall’Arciprete pro tempore don Nazzareno Ciotta con l’assenso della Curia Vescovile che ha approvato il progetto); l’Ufficio del Genio Civile di Agrigento;l’Ufficio della Protezione Civile di Agrigento; la Soprintendenza ai Beni Culturali ed Ambientali di Agrigento; la Curia Vescovile di Agrigento; l’Arciprete don Nino Giarraputo;il Dirigente dell’U. T.C.

Sulla scorta di quanto relazionato dall’Ufficio della Direzione dei Lavori, previo esame delle indagini e dei calcoli effettuati, è emerso che la staticità del campanile è definitivamente compromessa e che lo stesso costituisce pericolo concreto per l’incolumità pubblica e pertanto si rende necessaria ed indispensabile la sua demolizione.

In particolare, l’Ing. Tornabene Giuseppe, strutturalista e calcolista dell’opera ha dichiarato che il campanile, dalle analisi e dalle simulazioni di calcolo eseguite in conformità alla vigente normativa, risulta particolarmente vulnerabile alle vibrazioni di un sisma di bassa intensità ed alle azioni orizzontali”.

Alla luce di quanto illustrato dall’Ufficio di D.L: Don Giuseppe Pontillo della Curia Vescovile e l’Arciprete Don Nino Giarraputo, legale rappresentante pro tempore della Chiesa Madre, attesi i problemi gravi per la pubblica incolumità a causa del rischio crollo, hanno preso atto della necessità di provvedere alla demolizione del campanile.

Tutti i tecnici presenti rappresentanti gli Uffici del Genio Civile di Agrigento, della Soprintendenza ai BB.CC.AA. e della Protezione Civile hanno concordato sulla necessità di procedere con immediatezza alla demolizione.

A conclusione dei lavori, il Sindaco, su richiesta del Funzionario della Protezione Civile di Agrigento, nelle more della demolizione dello stesso, ha disposto l’ampliamento della transennatura dell’area limitrofa al campanile al fine di salvaguardare la pubblica incolumità”.


Sotto la foto del prospetto illustrativo del progetto della cupola, affisso all’esterno della chiesa


  • i sapori
  • gambino ass