Giudice di Pace, salvi 285 uffici su 297. Quello di Cattolica verrà soppresso

Il ministro della Giustizia Andrea Orlando ha firmato il decreto che dispone il mantenimento di 285 uffici del giudice di pace a seguito della recente riforma delle circoscrizioni giudiziarie. Sono state dunque accolte quasi integralmente le 297 istanze formulate dagli enti locali che si impegnano a mantenere a loro cura e spese gli uffici giudiziari di prossimità nei loro territori. “Si tratta di un’ulteriore razionalizzazione collegata all’attuazione della nuova geografia giudiziaria” ha sottolineato il guardasigilli.

Tra gli uffici soppressi che non rientrano nell’elenco delle richieste accolte: quasi tutti gli uffici del circondario di Agrigento ad eccezione di quello di Licata ( Aragona, Cammarata, Canicattì, Casteltermini, Cattolica Eraclea, Favara, Palma di Montechiaro, e Ravanusa).

Mantenuti, invece, tutti gli Uffici del Giudice di Pace di Bivona, Menfi, Partanna e di Ribera (rientranti nel Circondario di Sciacca)