Genitori chiedono al comune interventi di manutenzione straordinaria nella scuola di via Agrigento

Vita Magazzù e Italo Taormina, i promotori dell'iniziativa

Con una lettera indirizzata al sindaco Cosimo Piro, al preside dell’Istituto comprensivo Ezio Contino, Domenico Tuttolomondo e per conoscenza al comando della Polizia Municipale e all’ASP di Agrigento, i genitori degli alunni, delle classi elementari, che frequentano il plesso scolastico di via Agrigento, evidenziano il fatto che molti lavori di manutenzione ordinaria, nella scuola in questione, non sono stati effettuati.

Il documento, sottoscritto da tutti i genitori, lamenta “che da tanto tempo non si da un’adeguata ristrutturazione all’edificio (abbastanza vecchio ndr): in primis l’imbiancatura delle pareti.”

“Il portone d’ingresso in legno è inadeguato – scrivono i genitori – sarebbe più appropriato installare le porte in vetro con maniglione antipanico, per le situazioni d’emergenza è necessario.”

“Speravamo – continua la lettera – in una ispezione igienico sanitaria durante il periodo estivo, cosa che non è avvenuta ed è per questo che ci siamo fatti avanti. I nostri figli stanno lì per diverse ore al giorno e vogliamo che si garantisca loro maggiore sicurezza”.

Noi di CEO domandiamo: perchè non si da la possiblità di usufruire dei locali (ancora non fruibili) di quello che doveva essere il centro per le imprese posto proprio nelle vicinanze del plesso principale di contrada Zubbia? Sarebbe l’occasione giusta per riappropriarci di uno degli edifici (anche se inutile per il suo scopo) realizzati nel nostro paese. Tenerlo chiuso sarebbe un’ulteriore beffa. Usiamolo!

  • i sapori
  • gambino ass