FATTI CONCRETI. Deputati grillini si riducono l’indennità: restituito il 70% all’Ars


movimento_5stelle_sicilia_NQuesta mattina, in occasione del “Restitution day”, hanno girato con un bonifico su conto corrente generale dell’Ars, oltre 123mila euro in totale. In questo modo i deputati grillini trattengono per sé 2.500 euro al mese, più i rimborsi spese. Una cifra che il capogruppo Giancarlo Cancelleri ha definito congrua: “Visti i tempi ci si può ritenere fortunati per chi svolge un lavoro come quello di parlamentare”.

“Io personalmente ho restituito circa 8 mila degli 11 mila euro che ho ricevuto a dicembre”, ha spiegato Cancelleri. I fondi al momento saranno accantonati dall’amministrazione e non appena diventerà legge la norma inserita nella finanziaria (sarà approvata entro aprile) le risorse confluiranno in un fondo per il microcredito. Fino a quando non sarà operativo il fondo per il microcredito, i deputati 5 Stelle verseranno, ogni mese, una quota degli emolumenti all’amministrazione facendosi comunque carico della maggiore tassazione. “L’obiettivo – ha continuato il capogruppo grillino – è che l’Ars ci accrediti solo la somma che intendiamo trattenere senza dover incassare l’intero emolumento per poi riconsegnarlo”. La norma sul fondo per il microcredito è stata inserita nella legge di stabilità dal governatore Rosario Crocetta che è stato sensibile alle sollecitazioni del Movimento 5 Stelle. “Speriamo che altri rinuncino a parte della retribuzione”, ha commentato Cancelleri. Non appena sarà operativo, il fondo per il microcredito sarà gestito dall’assessorato alle Attività produttive guidato da Linda Vancheri. “Ovviamente, noi vigileremo affinchè le somme versate sul fondo siano utilizzate per il sostegno alle piccole imprese”, ha concluso l’esponente dei 5 Stelle.



Questa mattina il gruppo dei grillini ha presentato in dettaglio le somme restituite da ogni singolo parlamentare. Cifre che si differenziano in base agli incarichi che i deputati ricoprono nelle commissioni e nell’ufficio di presidenza. “Le buone pratiche spesso tracciano una nuova strada e sono convinto che anche altri nostri colleghi per spirito di emulazione potranno imitarci – ha concluso Cancelleri – ovviamente non vogliamo denigrare nessuno che non segue la nostra stessa via ma noi vogliamo soltanto dare il nostro contributo a quello che è stato il nostro cavallo di battaglia in campagna elettorale, riportare moralità in politica con un contributo che fosse giusto per i tempi che stiamo vivendo”. Una svolta che i grillini hanno definito “epocale”.

ilgiornale.it

  • i sapori
  • gambino ass