ERACLEA MINOA: dalla Regione pronti (forse) 6 milioni di euro per la tutela della spiaggia


BUONE NOTIZIE.

Apprendiamo dal sito comunicalo.it della notizia circa un finanziamento di 6 milioni di euro che la Regione Siciliana sarebbe pronta a predisporre a tutela della spiaggia di Eraclea Minoa e del costone roccioso di Capo Bianco. Proprio ieri il sindaco Nicolò Termine aveva partecipato a un vertice con l’assessore regionale al Territorio e Ambiente Maurizio Croce per discutere sulle problematiche derivate dall’erosione costiera che gravi danni ha causato in questi ultimi anni ad Eraclea Minoa e trovare urgentemente una soluzione.

L’accordo c’è stato: la Regione siciliana sarebbe pronta a finanziare il progetto anti erosione redatto tempo fa dall’ingegner Attilio Santini, in collaborazione con la società “Aqua” di Roma, che prevede la realizzazione di tre barriere sommerse (due di 530 metri, un’altra di 720) posizionate a 70 centimetri sotto il livello del mare e il ripascimento della spiaggia. L’intervento prevede anche il consolidamento e la messa in sicurezza del costone di marna di Capo Bianco sulla cui sommità insiste l’area archeologica di Eraclea MInoa. Il costo del progetto che dovrebbe essere finanziato è di circa 6 milioni di euro.

Una buona notizia finalmente per Eraclea Minoa e le attività commerciali connesse che potranno sperare in un rilancio della nostra zona balneare.
Però è sembrato proprio che a smuovere le acque e accendere i riflettori su Eraclea MInoa, sia stato il clamore suscitato dalla continua onda mediatica, di questa estate, sugli effetti devastanti dell’erosione, mossa dai vari enti, tra cui l’associazione Mareamico. Abbiamo aspettato 4 anni per andare a Palermo e nel frattempo Minoa non esiste più. Va bene anche il ritardo purchè si risolva il problema. Noi c’eravamo stati ad aprile  e avevamo visto totale degrado. Non è così che si fa turismo.

VIDEO REALIZZATO AD APRILE 2016

  • i sapori
  • gambino ass