Emigrati cattolicesi: buoni solo a pagare le tasse?

Ci guardiamo attorno allo scopo di individuare quali iniziative vuole intraprendere o ha già intrapreso l’amministrazione comunale per favorire il coinvolgimento della corposa comunità cattolicese sparsa nel mondo con il loro comune d’origine. Bene, abbiamo visto che sono coinvolti solamente per pagare “corpose” TASSE e niente più.

Noi di cattolicaeracleaonline.it, nel nostro piccolo, da 10 anni dedichiamo molte delle nostre attività proprio ai nostri paesani non più residenti: dirette web, video saluti, video del paese e tanto altro ancora, tant’è che molti nostri concittadini, visto l’impegno, hanno scambiato il nostro portale per il sito del comune. Lo abbiamo fatto senza chiedere alcun contributo a nessuna amministrazione, mentre altre iniziative, per molto meno, sono ben sostenute. Ma non vogliamo parlare di questo, eppure ne avremmo da dire…

La lontananza, in tempi remoti, era colmata dal telefono e dalle lettere. Adesso, nell’era virtuale, ci sono tante possibilità per colmare il divario chilometrico. Ed è questo che continuiamo a fare con affetto e con passione. L’ultima nostra attività è stata seguitissima e riguarda la diretta web per la festa di Sant’Antonino, lo dimostrano i numerosissimi commenti lasciati sulla nostra pagina Facebook. Vogliamo realizzare anche una web radio in modo tale da permettere a tutti i nostri concittadini di partecipare intervenendo direttamente nelle trasmissioni. Abbiamo intenzione di intervistarli dal vivo per conoscere come vivono il loro quotidiano raccontato attraverso il primo mezzo di comunicazione di massa, la radio. Un bel progetto, a nostro avviso, che purtroppo non ha trovato alcun riscontro in questa amministrazione.

Qualcuno magari dirà: ma non ci sono soldi! Nulla di eccepire riguardo a questo, per carità. Però una risposta alla nostra iniziativa meriterebbe una risposta, ma è passato quasi un anno, come dimostra la lettera protocollata il primo luglio 2015 n. 7493, indirizzata al sindaco, e ad oggi non abbiamo ricevuto nessuna comunicazione. Silenzio assoluto! Ci sembra una mancanza di rispetto soprattutto nei confronti di quei cittadini che vivono lontani dal paese di origine e che pagano le tasse e in particolare verso quei cittadini che dal 2006 (è nato 10 anni fa cattolicaeracleaonline.it), offrono un contributo gratuito al proprio paese. Ci basterebbe, dunque, una risposta, anche un semplice “NO” andrebbe bene. Perchè domandare è lecito, rispondere è cortesia! Almeno a casa nostra si usa così

  • i sapori
  • gambino ass