E’ uscito “Tempo”, il primo album di Simon Di Dio

“Tempo” perché è un album nel quale mi sono raccontato senza filtri e dove ho “dipinto” le cose per me più importanti. Il mio tempo. Un circolo di 8 tracce come un giro d’orologio, rappresentato da un cerchio a forma di ingranaggio. “Tempo” come aspetto fondamentale della musica e come dimensione che scandisce le nostre vite.

Potete ascoltare l’album completo suYOUTUBE:https://youtu.be/DrOiJsYDSOsSPOTIFY:https://open.spotify.com/album/6vaRY6KNZkPA03KxEr0fpN?si=vhznr80cSYa_VSZnRbrr7wAMAZON MUSIC:https://music.amazon.it/albums/B08FC95KHM?ref=dm_sh_j9WLVdyTxJwWjNwpQiPncR8B2

Dall’album vi proponiamo “Respiro

Respiro. (Madre). Il battito del cuore conosciuto ancor prima di venire al mondo è qualcosa di viscerale, che resta scritto in eterno e riecheggia in noi per tutta la vita. Ma scrivere di esso risulta quasi impossibile, per quel timore reverenziale di rovinare tutto, di scontare qualcosa che è sacro.La vita assume delle pieghe inaspettate, quasi mai quelle che ci si aspetta o per le quali si spera. E dentro il turbine di nostalgici ricordi e “adulta” consapevolezza, “tocchicciato” da mille fiocchi di neve, le dita sul pianoforte si sono mosse da sole, cercando di trovare quelle note necessarie a buttar fuori tutto, e la penna sul foglio, come un esorcista, a liberarmi dall’oppressione delle lancette dell’orologio che continuano ad andare avanti, inesorabili, senza pietà, lasciando però la possibilità di guardarmi indietro e, seppur con qualche piccolo grande rimpianto, vedere che i passi fatti sono tanti, che ho dato il mio meglio per non rendere vano ogni suo sforzo e che non potrei essere più grato di così per i doni IMMENSI che ho ricevuto.Grazie per ogni … Respiro.