E’ morto il professor Francesco Renda, funerali domani all’Istituto Gramsci Siciliano

E’ morto stamane a 91 anni nella sua abitazione a Palermo il professor Francesco Renda, storico e politico originario di Cattolica Eraclea. I funerali laici si svolgeranno domani alle ore 11 nella sede dell’Istituto Gramsci Siciliano, del quale Renda era presidente onorario.

Illustre storico e professore emerito di storia moderna presso la facoltà di scienze politiche dell’università di Palermo, Francesco Renda è stato deputato regionale del Pci dal 1951 al ’67 e senatore dal ’68 al ’72; dal ’49 al ’68 fu anche consigliere comunale di Cattolica Eraclea. Ha pubblicato numerosi libri, tra i più noti: «Storia della mafia», «Salvatore Giuliano» e «Storia della Sicilia dalle origini ai giorni nostri».

In «Autobiografia politica» – dedicata “A Giuseppe Spagnolo, Giuseppe Arcuri, Pietro Termine, e a tutti gli altri indimenticabili compagni di Cattolica Eraclea” – Renda racconta tutti i passaggi significativi della sua attività politica, cominciata nel 1943 a Cattolica Eraclea quando, «tornato dalla guerra – racconta Renda – fui accolto in paese come un redivivo. Venne a felicitarsi un’infinità di gente e pure un gruppo di contadini. Portavoce del gruppo era un contadino che non conoscevo, di condizione “burgisi”. Mi disse: “Tu sei figlio di contadini, sei un intellettuale che conosce per esperienza familiare le esigenze contadine, sei quindi uno dei nostri. Ti chiediamo perciò di schierarti con noi e divenire il nostro dirigente. A parlare in quel modo era Giuseppe Spagnolo. Fondammo poi il Partito comunista e la Camera del lavoro». Con quest’incontro ebbe inizio l’attività politica di Francesco Renda.

  • i sapori
  • gambino ass