DITE LA VOSTRA. Nuova “disciplina” sportiva: lancio del sacchetto dal finestrino

di Giuseppe Spagnolo

Nonostante abbiamo la raccolta dei rifiuti, con il sistema porta a porta, e i cittadini sono stati da parecchio tempo bene informati; alcune persone continuano imperturbati a scaricare i propri rifiuti dove meglio si crede, nel posto che capita, senza l’odioso obbligo che vige in tutte le città dette civili. Le foto, a disposizione di chi volesse fare un elogio all’inciviltà, rendono bene l’idea di cosa venga lasciato e abbandonato dove non è possibile farlo. Se ne vede un po’ da tutte le parti: lungo i margini delle strade (un classico di tutti i tempi), ma al mattino se ne trova anche in mezzo alla carreggiata. La presenza di spazzatura lungo le strade testimonia il fatto che la modalità preferita per il suo “rilascio” è il cosiddetto “lancio del sacchetto dal finestrino”. Inoltre si osserva tra rifiuti, anche, resti di lavatrice, frigorifero, tv, materassi, pannolini ed infine il famigerato eternit. Probabilmente questa gente non solo manca di senso civico, ma soprattutto di educazione. Un modus vivendi da incivili e da ignoranti. Questi individui non riescono davvero a capire quanto possa essere deleterio il non rispettare l’ambiente in cui si vive. Dall’ altro canto quei cittadini, come me, che sono legati a “incomprensibili” regole di civile convivenza provano soltanto un solo sentimento: VERGOGNA. Tuttavia bisogna sottolineare che questi atti di inciviltà vengono effettuate da poche persone, il che fa rabbia il non riuscire a fermare questi tanti singoli casi. Costanti devono essere i controlli e pesanti le sanzioni per chi sbaglia. L’auspicio è che da tutti, amministrazione, servizi e sopratutto dall’ intera cittadinanza, giunga un impegno vivo per limitare quanto più possibile tali incresciose situazioni di pura inciviltà umana .
GIUSEPPE SPAGNOLO

 

 

  • i sapori
  • gambino ass