Discarica abusiva lungo il fiume Platani. Tra i rifiuti anche lastre di eternit

Durante un giro in contrada Cannamela, per effettuare un reportage fotografico per immortalare un luogo meraviglioso attraversato dal fiume Platani proprio sotto il monte della Giudecca, ci siamo imbattuti in un cumulo di rifiuti pericolosi tra cui lastre di eternit, posti vicino al fiume. Forse qualcuno ancora non sa che l’eternit contiene amianto un materiale pericoloso e ormai bandito da anni, potenzialmente cancerogeno.

Un “rifiuto speciale pericoloso che invece di essere smaltito e bonificato per le vie regolari e ufficiali, si è preferito scaricarlo in un’area pubblica onde evitare di pagare le spese di bonifica e smaltimento che variano da diverse centinaia di euro per modiche quantità fino a migliaia di euro per quantità importanti”. 
Un abbandono questo che può provocare anche l’insorgere di problemi seri per la salute. La frammentazione delle lastre fa liberare infatti nell’ambiente circostante delle microfibre impalpabili e invisibili che se inalate possono provocare l’asbestosi.

E’ necessario una bonifica urgente del materiale pertanto invitiamo le autorità competenti ad intervenire nel più breve tempo possibile

  • i sapori
  • gambino ass