Che festa è l’8 Marzo?

Che festa è l’8 Marzo? Non capisco perchè ogni anno va in scena questa commedia dell’8 Marzo. Vero è che il consumismo le va cercando tutte ma è vero anche che non e’ una festa : e’ soltanto una triste ricorrenza che dovrebbe costituire memoria storica. E’, infatti, la dolorosa storia di donne che reclamavano i propri diritti e che sono morte sul posto di lavoro per un incendio doloso. E’ la solita , triste storia dei DIRITTI NEGATI,dell’abuso di potere del piu’ forte, dell’ingiustizia sociale che ha regnato sovrana e continua a farlo. Anche oggi non e’ , poi, cosi diverso. Ancora oggi si fa fatica a farci rispettare perchè il maschilismo è dominante. Molti uomini si sono affannati a fare auguri e a porgere mimose ma sono quegli stessi uomini che difficilmente ci prestano ascolto, che hanno radicato nel cervello il concetto dell’inferiorita’ femminile, che chiamano zoccolose quelle donne che vivono le loro storie(possibilmente di vero amore e non soltanto di sesso) al di furi del menage coniugale( se è l’uomo ad avere l’amante, allora è sinonimo di grandezza). No……i loro auguri non servono, i loro auguri costituiscono un affronto alla dignita’ femminile. E domani sara’ sempre la solita storia: la Donna che dovra’ farsi un mazzo enorme per supportare la famiglia e il lavoro e l’uomo che, finito di mangiare, va a farsi la pennichella. Tanto lui ne ha diritto

  • i sapori
  • gambino ass