Cattolica, sindaco Piro: “Se ho sbagliato pronto a dimettermi”

SINDACO-PIRO(Enzo Minio – La Sicilia) E’ in continua evoluzione la situazione politico-amministrativa dopo che il sindaco Cosimo Piro è stato chiamato in causa da alcune intercettazioni telefoniche tra mafiosi, a proposito delle elezioni del 2007 e dopo che 5 consiglieri dell’opposizione si sono dimessi. Il primo cittadino, intanto, ha annunciato che stasera si riunirà il gruppo consiliare della maggioranza del civico consesso, la lista civica Vince Cattolica, per fare il punto della situazione politica. La riunione è in programma alle ore 19. “Continuo a ribadire che se mai anche una piccola ombra si presentasse sullo svolgimento della mia attività amministrativa – dice Piro – sarei io il primo a rassegnare le dimissioni. Ad oggi sono sereno di avere lavorato solo nell’interesse della comunità ribadisco di non avere subito nè oggi e nè ieri alcuna pressione o condizionamento da chicchessia”. Il colpo di scena delle dimissioni dei consiglieri Vizzi, Augello, Giuffrida, Russo e Campisi è da considerare una risposta all’atteggiamento di Piro che durante il Consiglio comunale ha dichiarato di volere sentire sia il prefetto e che il magistrato che conduce l’inchiesta. Intanto, per giovedì è prevista la convocazione del Consiglio che per diventare operante ha bisogno della surroga dei consiglieri dimissionari. Entrerebbero così nel civico consesso Salvatore Spataro, Santino Borsellino, Stella Spagnolo, Alfonso Terrasi e Andrea Sanfilippo.

Enzo Minio – La Sicilia