Cattolica, si sono dimessi i 5 consiglieri di opposizione dopo il blitz Minoa

opposizioneSi sono dimessi questa mattina i cinque consiglieri comunali dell’opposizione di Cattolica Eraclea.

Giuseppe Vizzi, Antonino Augello, Pietro Giuffrida, Sebastiano Russo e Francesco Campisi, tutti del Pd, dopo aver chiesto le dimissioni del sindaco Cosimo Piro in seguito alla bufera che si è abbattuta sul Comune con l’inchiesta antimafia “Minoa”, hanno deciso di dimettersi “in considerazione che le elezioni per il rinnovo del sindaco e del Consiglio comunale del maggio 2007, dagli accertamenti delle Forze dell’Ordine, risultano condizionate da pressioni mafiose”

Da qui le dimissioni “al fine di restituire tranquillità e serenità al paese e di permettere alle Forze dell’Ordine di ripristinare la legalità della vita amministrativa”.

Intanto, mentre si attende una decisione del primo cittadino, dovrebbero subentrare altri cinque consiglieri non eletti nella lista civica “Uniamo Cattolica Eraclea” che era guidata dal candidato sindaco Nicolò Termine.

  • i sapori
  • gambino ass