CATTOLICA. Proposta dei Giovani Democratici al sindaco: “Tantissimi “giovani assessori” a costo zero”

Giuseppe Terrasi - Giovani Democratici di Cattolica Eraclea

Ecco il testo della lettera

Giuseppe Terrasi - Giovani Democratici di Cattolica Eraclea

“Salve Signor Sindaco, sono i Giovani Democratici che Le scrivono. Ormai in paese è ben noto che la
signorina Millefiori Noto lascerà l’incarico di Assessore alle Politiche Giovanili per motivi personali.
Noi GD speriamo vivamente che non sia solamente un ricambio per “accordo politico”, proprio per
questo, seguendo le linee del neopresidente regionale Rosario Crocetta che sta segnando una netta
rottura col passato affidando tra le altre cose l’incarico di Assessore alla Formazione a una giovane
ragazza, ci rendiamo disponibili per un eventuale incarico. Forti della presenza non di una persona,
ma di almeno 25 ragazzi che fanno parte dei giovani democratici e di molti altri giovani che
coadiuveranno per svolgere insieme un lavoro quanto meno dignitoso per il nostro amato paese. Le
rendiamo presente che in campagna elettorale Lei stesso aveva più volte sottolineato: “Investiremo
sui giovani perché rappresentano la principale risorsa di un paese che vuole crescere e svilupparsi.
Senza i giovani non c’è futuro per il nostro paese. A loro chiediamo di impegnarsi nello studio ed
impadronirsi dei nuovi saperi per affermarsi nella società e non mendicare un posto di lavoro ed
essere liberi. La cultura, il lavoro, lo sport, il divertimento sano e la partecipazione politica devono
essere l’antidoto agli stili di vita della modernità (alcool, droga e sballo) che fiaccano l’intelligenza dei giovani, e impediscono loro di sognare un avvenire migliore e sereno. Ai nostri giovani delusi dalla politica chiediamo di essere parte integrante e dirigente di questo processo di ricostruzione del nostro paese, proponendo ciascuno idee e soluzioni per migliorarlo.” Potrebbe essere un segnale forte, una soluzione per migliorare il paese, segnando una rottura anche con le precedenti amministrazioni contraddistinte dagli “accordi politici”.

E allora perché non mettere i giovani al centro di tutto? Perché non responsabilizzare dei giovani che si spendono quotidianamente per il
paese e per il loro futuro? L’assessore si fa all’interno delle istituzioni e non seduti sulla poltrona di casa! Abbiamo tanto da dare, abbiamo serie intenzioni di migliorare la società in cui viviamo.
Abbiamo le idee ben chiare. Abbiamo in mente di rinunciare al 50% dell’indennità di carica o addirittura al 100% se ci sarà la possibilità di un rimborso per le spese. Una gran bella proposta, non uno, tantissimi “giovani assessori” a costo zero!
Certi di una risposta Le auguriamo un buon lavoro.”

 

Giovani Democratici di Cattolica Eraclea

  • i sapori
  • gambino ass