Cattolica, il sindaco diffida l’A.T.O Rifiuti

sindaco“Quest’anno – comunica in una nota il sindaco Piro – contrariamente agli anni precedenti, duole ammetterlo, sia la pulizia del Paese che quella della zona balneare di Minoa Eraclea lasciano a desiderare evidenziando che nella gestione c’è qualcosa che non va, il tutto a danno dell’immagine della Città. Le strade urbane e le aree pubbliche sono regolarmente sporche, a causa del mancato svuotamento dei pochi cassonetti rimasti e della mancata pulizia, e invase dai rifiuti di ogni genere dai quali si sprigionano odori nauseabondi pericolosi per l’igiene e la salute pubblica. E’ sintomatica – continua il primo cittadino – la presenza dei rifiuti anche nei pressi dell’autorimessa comunale, all’ingresso del paese, dalla quale ogni mattina si mettono in movimento gli operatori ecologici che da più di una settimana non “vedono” un boiler abbandonato al bordo dell’imbocco della S.P. che da Cattolica porta a Montallegro, a 10 metri della medesima autorimessa né vedono cartacce e bottiglie di plastica sparse in ogni luogo mostrandosi demotivati e con poco attaccamento al lavoro. Anche il servizio prestato nell’abitato di Minoa Eraclea e nel bosco attiguo, luoghi di non comune bellezza, è inadeguato e caratterizzato dagli stessi fattori negativi sopra evidenziati. L’avvio della raccolta differenziata, fortemente voluta dalla mia Amministrazione, anziché essere la panacea per il decoro del Paese sembra aver prodotto esclusivamente degrado ed inutili sono stati gli innumerevoli richiami al responsabile del servizio mostratosi più volte rassegnato all’idea che qualcosa potesse cambiare, pur se animato dalla volontà di risolvere i problemi. Poiché con tale operato – conclude il sindaco – omissivo si rischia di creare una vera e propria emergenza igienico-sanitaria con conseguente insorgenza di fenomeni di esasperazione e intolleranza da parte dei cittadini oltre che si rischia di danneggiare l’immagine ed il decoro del paese e della località turistica di Minoa Eraclea, in atto gremite di turisti, si diffida l’ATO in indirizzo ad adoperarsi con ogni mezzo, anche di carattere straordinario, per normalizzare lo stato di pulizia del Paese e della località di Minoa Eraclea ripristinando il decoro e la salubrità dei luoghi.”

  • i sapori
  • gambino ass