CALCIO – Il Raffadali cala la quaterna, ridimensionata la squadra cattolicese

Ignazio Gulisano, portiere del Cattolica
Ignazio Gulisano, portiere del Cattolica

C’era poco da raccontare domenica e c’è poco da raccontare oggi. Un grande Raffadali annichilisce e regola facilmente il Cattolica per 4-0. Amaranto irriconoscibili per i primi 45′ in cui arrivano sempre in ritardo su ogni pallone. Vita troppo facile per i padroni di casa a centrocampo, difesa amaranto sempre fuori posizione e colta spesso di sorpresa dai veloci attaccanti avversari, e spettatori non paganti i nostri attaccanti. Il Raffadali, dopo essersi scontrato per più volte contro un Gulisano versione saracinesca, passa al 40′ su schema perfettamente eseguito da calcio d’angolo. Nel secondo tempo il Cattolica appare trasformato e chiude per 20 minuti il Raffadali nella propria metacampo, il pareggio sembra nell’aria, ma ancora una volta sugli sviluppi di un calcio piazzato l’attaccante raffadalese approfitta di un’incomprensione a centro area dei nostri. Sul 2 a 0 il Cattolica non si ricompatta più e i goal del 3 e del 4 a zero, all’80′ e al 90′, sono il normale epilogo dell’ennesima partita in trasferta “non giocata” dai nostri, che stavolta hanno trovato davanti a sè una grande squadra. Il cambio di passo tanto prospettato è ancora una volta rinviato, e Domenica al comunale “E. Schembre” ci aspetta un’altra squadra di alta classifica il Città di Giuliana.