CALCIO. Fofò Gurreri, 45 anni e non sentirli

Fofò classe 1971, ha esordito con l’Eraclea Minoa, in seconda categoria, il 28 settembre 1986 facendo pure un gol. Il nostro campione aveva appena 15 anni e quella partita, purtroppo, venne persa per 3a1 contro il Don Bosco Caltanissetta. Alfonso è un esempio da seguire, specialmente per i giovani di oggi: nella carriera ha fatto tanta gavetta, ma è riuscito grazie al suo talento e all’amore smisurato che ha per il calcio 31afb63f-2cef-445e-912d-a295f202505dad arrivare a livelli soddisfacenti.

Ancora adesso, a 45 anni, non si accontenta ma si pone nuovi traguardi da raggiungere e di mettere le scarpette al chiodo proprio non ci pensa. Fofò Gurreri fa parte della storia del calcio cattolicese degli ultimi 30 anni ed è il calciatore più longevo ancora in attività. Con il compianto presidente Emanuele Schembre fece parte, negli anni 90, di quella gloriosa squadra che arrivò anche a giocare nel campionato di promozione. Attualmente, chiusa purtroppo l’avventura calcistica a Cattolica Eraclea, guida con orgoglio la rappresentativa del Villafranca Sicula, chiamata Real Unione che milita nel campionato di prima categoria.

Insomma, puntare sulle nuove meritevoli leve è una ottima cosa, ma uno sguardo a chi ha fatto del Calcio la propria ragione di vita non può che essere un buon esempio. Per arrivare a certi numeri, non basta essere bravi, bisogna essere professionisti dentro e fuori dal campo. Auguri Fofò!

Di seguito le foto delle ultime squadre di cui ha fatto parte. Quella in bianco e nero è la rappresentativa cattolicese del suo esordio nel calcio.

  • i sapori