CALCIO. Asd Cattolica, dopo 5 pareggi di fila si aspetta la vittoria

L’avevano presentata come una sfida tra Davide contro Golia, ma ancora una volta in campo le cose si sono ribaltate. Il Cattolica gioca bene, senza alcun timore reverenziale e senza minimamente accorgersi di giocare fuori casa, anche perché accompagnata da un gran numero di tifosi locali che hanno incoraggiato i nostri dal primo all’ultimo minuto. Questa è la bella novità di quest’anno: il Cattolica gioca bene e impone il proprio gioco anche fuori dalle mura amiche; anzi a dire il vero le prestazioni peggiori, sono state quelle giocate in casa.

Il Cattolica entra in campo grintoso, compatto, non concede spazi al forte attacco della Libertas Racalmuto e imposta il gioco fin dai primi minuti. Chi ha visto la partita ha visto in campo una gran bella squadra, quadrata in tutti i reparti: difesa pressoché impeccabile con Termine A.-Stagno-Bongiorno-Catania G., centrocampo tosto formato dalla coppia Tutino-Catania A. affiancati a destra e sinistra dai “giovani” Termine G. e Miceli L., mentre in avanti gran bella prestazione della coppia Gangarossa-Trinci. Alla fine della partita è mancato solo il gol a coronare l’ennesima prova di carattere di questa squadra, che nata nel 2010 con un organico praticamente identico è cresciuta tantissimo in tutti i reparti ed oggi è in grado di affrontare chiunque. Adesso bisogna recuperare le forze e prepararsi per la gara casalinga contro l’insidiosissimo Prizzi e puntare dritti al primo successo stagionale, scrollandoci di dosso questa “pareggite acuta”.

A guardare la statistica questa partenza fa ben sperare, infatti cinque pareggi nelle prime cinque giornate in un torneo di prima categoria si erano già avuti nel 1981 e nel 1992; entrambe le volte il campionato si era concluso con una promozione in “Promozione”……………….chissà!

Giuseppe Schembre – vicepresidente

  • i sapori
  • gambino ass