VIDEO – Arriva il Socialbus Speedy per anziani e disabili a Cattolica Eraclea

E’ partito ierimattina il socialbus a Cattolica Eraclea. Si tratta di un servizio di trasporto urbano gratuito, svolto dall’associazione di volontariato “Speedy” presieduta da Giampiero Bassi, a favore delle persone disabili, anziane e disagiate, che sono impossibilitate, non avendo un mezzo proprio, a raggiungere varie zone del paese pur avendone la necessità.

Il socialbus sarà utile per raggiungere il Comune, il cimitero, i centri di riabilitazione, il centro di analisi cliniche, il mercato, gli studi medici. “Per le informazioni sugli orari, le fermate, le tappe e per chiamare il 388 8131177. Nei prossimi giorni sarà attivato anche un sito web e partirà il volantinaggio”, spiega Giampiero Bassi.

Il progetto “Socialbus” è stato realizzato dalla sociologa Laila Bassi e finanziato dalla Regione Sicilia nell’ambito dell’A.P.Q. Giovani protagonisti di sé e del territorio. L’iniziativa è stata presentata stamattina martedì 4 ottobre in piazza Roma.

L’APQ (Accordo di Programma Quadro) Giovani protagonisti di sé e del territorio costituisce uno strumento di programmazione integrata attraverso il quale la Regione Siciliana pone al centro dell’attenzione il mondo giovanile. Attraverso l’APQ la Regione stimola processi di cambiamento culturale tendenti a inserire i giovani al centro di specifici spazi di crescita e responsabilizzazione, valorizzandone le potenzialità e il ruolo in quanto soggetti attivi e determinanti per lo sviluppo della Sicilia. La strategia generale è quella di promuovere il protagonismo sociale e le capacità di relazione dei giovani, per favorirne l’inserimento nel mondo del lavoro, lo sviluppo della personalità, le attitudini e la partecipazione attiva alla comunità locale. Per maggiori informazioni sulle opportunità rivolte ai giovani e le azioni di finanziamento, consultare il sito http://apq-giovani-sicilia.it.