Approvazione Statuto nuova società di gestione dei rifiuti, comunicato del Gruppo Consiliare Primavera

riceviamo e pubblichiamo

In merito all’ultima seduta del Consiglio comunale, svoltasi il 27 settembre scorso, il Gruppo Consiliare Primavera, attraverso il suo portavoce, tiene a precisare quanto segue:
La seduta aveva ad oggetto un unico ordine del giorno, l’approvazione dello Statuto della nuova società di gestione dei rifiuti, istituita dalla Regione per effetto della Legge n.9 del 2010. Tale approvazione era obbligatoria ed inderogabile. Infatti:
1) L’art.7, comma 11 della suddetta Legge regionale, prevede termini perentori per l’approvazione delle S.R.R.;
2) Per effetto della suddetta Legge, l’Assessorato regionale per le autonomie locali e la funzione pubblica, su segnalazione dell’Assessorato regionale dell’energia e dei servizi di pubblica utilità, ha nominato un Commissario straordinario, il dott. Carmelo Messina, il quale con nota n.13737 del 27/09/2012, ha diffidato il Consiglio comunale a provvedere all’approvazione dell’Atto costitutivo della nuova società di gestione dei rifiuti, parlando espressamente di “obbligatorietà ed urgenza del provvedimento”.
Riteniamo che, votando a favore, il nostro gruppo abbia semplicemente adempiuto responsabilmente ad un obbligo istituzionale. La maggioranza ha votato contro, ritenendo privi di valore sia la Legge regionale sia le diffide del Commissario ad acta. Commissario che adesso provvederà ad insediarsi in sostituzione del Consiglio comunale e approverà comunque lo Statuto e la costituzione della S.R.R..
Chiunque volesse strumentalizzare eventuali ripercussioni sui dipendenti della So.ge.i.r. (ripercussioni peraltro escluse dalla stessa Legge Regionale, dove si prevede il trasferimento dei dipendenti alla nuova società), sta facendo opera di propaganda e demagogia. Il nostro gruppo tiene inoltre a precisare che ha sempre valutato con attenzione e preoccupazione le conseguenze sui concittadini dei propri voti in Consiglio, sia per quanto riguarda i livelli occupazionali che per quanto riguarda i costi dei servizi. Costi che, nel caso specifico della gestione rifiuti, abbiamo visto in passato lievitare a dismisura a dispetto dei presunti risparmi che la gestione Ato avrebbe dovuto portare.

Gruppo Consiliare Primavera
Il capogruppo
Consigliere Amato Liboria

  • i sapori
  • gambino ass