Anche il nostro paese ha ricevuto il decreto di finanziamento del progetto del Piano di azione locale Sicani

Anche il Comune di Cattolica Eraclea ha ricevuto il decreto di finanziamento del progetto che verrà sostenuto nell’ambito dell’azione 1.1.1. del Piano di azione locale Sicani e che porterà alla nascita dell’Unità comunale funzionale del Distretto Rurale di Qualità Sicani
Sono diversi gli interventi previsti e tutti puntano all’accessibilità universale attraverso nuovi servizi dedicati alle persone disabili e a destagionalizzare il flusso turistico che, sopratutto nel periodo estivo, si concentra nella località di Eraclea Minoa.

Nei locali siti al piano terra della Residenza Municipale sarà realizzato e attrezzato un ufficio informazioni, accoglienza turistica e studio di percorsi, ma il progetto prevede anche la messa a sistema di due itinerari locali integrati: il “Cammino storico-religioso”, che partendo dall’ufficio informazione permetterà di raggiungere in sicurezza il monte Calvario e l’eremo di San Calogero, è stato strutturato per migliorare la fruizione a favore di persone con disabilità fisiche (verranno acquistati bastoni da passeggio e carrozzine integrate di sistemi spinta assistita elettronicamente); e un tratto del più ampio itinerario della “Magna via Francigena – Mazarense”, una delle 4 vie della rete delle Vie Francigene di Sicilia. Nello specifico si tratta della prosecuzione del percorso che da Montallegro, passando da Eraclea Minoa, porta a Ribera attraverso la foce del fiume Platani.
Infine, un portale internet multilingue e la segnaletica turistica con i colori distintivi del marchio d’area #DRQSicani permetteranno la messa in rete dei nuovi percorsi e la loro promozione.

Il progetto verrà sviluppato e implementato dal Comune di Cattolica Eraclea, capofila dell’iniziativa, in collaborazione con la Proloco Cattolica Eraclea: gli itinerari proposti sono stati pensati per dar vita a percorsi strutturati per intercettare le trattorie, i B&B, le aziende agricole e artigiane, i laboratori di trasformazione delle materie prime e le imprese di servizi al turista, oltre che per valorizzare l’enorme e prestigioso patrimonio storico, artistico, culturale ed ecclesiale di uno dei centri più fertili sorti nei pressi del fiume Platani e che sin dai tempi più remoti è stato abitato da diverse e importanti civiltà di cui ancora oggi troviamo testimonianza.

  • i sapori
  • gambino ass