ALLA MAMMA (Lettera di un fanciullo): poesia di Baldo Gurreri

ALLA MAMMA
(Lettera di un fanciullo)

Mamma,
adesso che so scrivere un po’ meglio,
posso dirti quanto bene ti voglio!
A scuola ho imparato gli aggettivi,

ma non bastano a qualificare
nemmeno tutti i superlativi:
il mio amore per te è più grande del mare!
Come vorrei, allungare i tuoi anni..
.
Liberarti con una carezza dagli affanni.
Vederti sorridere , tornando a casa,
perché non c’è per me più bella cosa

di questo amore senza pretesa,
di un AMORE che nasce con la stessa vita
e segue sempre la stessa scia infinita!

  • i sapori
  • gambino ass