Per l’Epifania seconda rappresentazione del presepe vivente con l’arrivo dei Re Magi

Dopo il boom di visitatori a S.Stefano (con più di 1.000 presenze) torna per l’Epifanìa il presepe vivente a Cattolica Eraclea nel quartiere “A Grazia” per la sua prima edizione

C’è grande attesa per la seconda rappresentazione della prima edizione del Presepe Vivente di Cattolica Eraclea. Dopo il grande successo del 26 dicembre scorso, che ha visto più di mille persone visitare la rappresentazione biblica, venerdì 6 gennaio il caratteristico borgo “A Grazia” si trasformerà nuovamente in scenario ideale del mistero della natività. Si inizierà con la partenza dei Re Magi alle ore 16.30 dalla chiesa del Purgatorio, in piazza Roma. Alle ore 17 solenne Celebrazione Eucaristica in via Cafumo. Seguirà l’apertura del presepe vivente e sarà inaugurata la fiera dell’artigianato in Piazza Botteghelle.

Viuzze ombrose, illuminate da fiaccole, fumo, pertugi e oscurità, senso del mistero e antichità, per scoprire, tra i dedali delle piccole case del quartiere, tra i più antichi del paese, una luce, un calore. Una capanna, ecco: la Natività. Il Bambino, Maria, Giuseppe, l’asino e il bue.

Tra le vie della frazione saranno rappresentati i mestieri della tradizione pre-industriale, svolti in parte con attrezzature autentiche e in parte con strumenti riprodotti fedelmente dagli originali tenendo conto delle testimonianze degli anziani del posto; si passerà dalle botteghe del maniscalco, del fruttivendolo, delle sarte, del curatolo, del casaro, del fornaio, del calzolaio, del fabbro, delle lavandaie, dello scalpellino, della cantina per concludere in quella del mugnaio.

Il Presepe sarà, per i visitatori, un vero e proprio “cammino”, una sorta di pellegrinaggio, che si snoderà tra le vie del “vecchio incasato”.

FOTOGALLERY

VIDEO

  • i sapori
  • gambino ass